Conciliazione rinviata su condominio e incidenti

Conciliazione rinviata su condominio e incidenti

Il Sole 24 Ore – 11 febbraio 2011

Con un emendamento dei due relatori approvato in nottata, la proroga di un anno al 20 marzo 2012 della mediazione obbligatoria nelle controversie civili e commerciali sarà limitata alle cause condominiali e a quelle per incidenti stradali causati dalla circolazione di veicoli e natanti.


Marco Mele e Marco Mobili

Arriva la tassa sui cinema ma anche l’attesa precisazione sugli effetti della proroga di un anno sulla media conciliazione. Sono solo alcune delle ultimissime novità approvate ieri sera al decreto milleproroghe su cui le commissioni Affari costituzionali e Bilancio del Senato hanno proseguito l’esame in nottata (non si escludono nuovi blitz). E questo solo dopo che la capigruppo di Palazzo Madama aveva ancora un volta riscritto il calendario dei lavori, fissando l’approdo in aula al Senato per lunedì.
Il nodo principale da capire resta comunque quale sarà il testo che approderà all’esame dell’assemblea. La sola certezza è data dall’arrivo del maxiemendamento del governo, che non è detto riproduca fedelmente le modifiche apportate dalle commissioni. Il governo infatti, potrebbe aggiustare il tiro su alcuni emendamenti approvati, come la norma salva precari dove è in atto una mediazione tra chi vorrebbe riscriverla o chi, al contrario, la vorrebbe stralciare dal testo. Più facile invece che nel maxiemendamento possa trovare posto la norma sulle graduatorie nella scuola. Fatto sta che martedì Palazzo Madama dovrebbe già licenziare il provvedimento e spedirlo “blindato” alla Camera per la conversione definitiva: il Dl scade il 27 febbraio.

La conciliazione.
Dopo il rinvio di un anno approvato martedì dalle commissioni è arrivato ieri sera l’atteso compromesso sugli effetti del rinvio a marzo 2o12 dell’entrata in vigore della conciliazione per le controversie civili e commerciali: il differimento di un anno avrà effetti solo per le controversie condominiali e per il risarcimento danni da incidente stradale. E’ il compromesso tradotto in un emendamento, a firma dei due relatori Lucio Malan (Pdl) e Gilberto Pichetto Fratin, e approvato ieri sera alla ripresa dei lavori in commissione.
La modifica licenziata in nottata va a incidere direttamente sulla norma principale della conciliazione, come detto, per limitare gli effetti dello slittamento alle sole controversie condominiali e per incidenti stradali.
Il rinvio è fortemente voluto dagli avvocati. Invece, sulla necessità di far partire subito la mediazione obbligatoria si sono espresse Confindustria, Unioncamere, Legacoop Confapi, Rete imprese e i professionisti (legali esclusi): la lettera congiunta al ministro della Giustizia, Angelino Alfano è del 2 gennaio.

Tassa sul cinema.
Nonostante le minaccia di serrata degli esercenti, alla fine il governo ha presentato la tassa sul biglietto. Fatta saltare all’ultimo momento dallo schema di decreto del milleproroghe presentato a fine anno, l’aumento di un euro dei biglietti del cinema, a partire da luglio, è diventato un emendamento al milleproroghe. Servirà a coprire le agevolazioni fiscali per l’industria cinematografica, prorogate nel tempo, e non riguarderà le parrocchie. «Il cinema in sala va bene, quello italiano va benissimo: uccidiamo il vitello grasso?» si chiede Paolo Protti, presidente dell’Agis. I produttori dell’Anica incassano il rinnovo del tax credit e del tax shelter e chiedono una riarticolazione del prelievo su più piattaforme che utilizzano i film (tv, home-video) e non solo sulle sale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...