Due software intelligenti fiutano i reati economici

Due software intelligenti fiutano i reati economici

Il Resto del Carlino – Ravenna – 18 novembre 2011

Si chiamano Ri-visual e Ri-build le due nuove modalità per l’accesso ai dati del registro delle imprese, in grado di contrastare la criminalità economica. L’utilità dei nuovi accorgimenti è comprensibile soprattutto se si considera che il registro delle imprese custodisce una mole enorme di informazioni: 9 milioni di persone fisiche presenti (imprenditori, soci, amministratori, sindaci e dirigenti), oltre 6 milioni di imprese registrate, 900 mila bilanci depositati ogni anno.


Si chiamano Ri-visual e Ri-build le due nuove modalità per l’accesso ai dati del registro delle imprese, in grado di contrastare la criminalità economica. «Si tratta di due strumenti avanzati per la ricerca e la visualizzazione delle informazioni riguardanti le imprese nelle visure navigabili — ha illustrato il vice direttore generale di Infocamere Paolo Ghezzi —. Permettono una maggiore trasparenza delle informazioni giuridiche ed economiche e forniscono un efficace supporto alle forze dell’ordine per prevenire le infiltrazioni della malavita nell’economia del territorio». L’utilità dei nuovi accorgimenti è comprensibile soprattutto se si considera che il registro delle imprese custodisce una mole enorme di informazioni: 9 milioni di persone fisiche presenti (imprenditori, soci, amministratori, sindaci e dirigenti), oltre 6 milioni di imprese registrate, 900 mila bilanci depositati ogni anno. Con Ri-visual è possibile vedere immediatamente in un formato grafico semplice e accessibile, le informazioni su ogni impresa o persona presenti sul registro delle imprese. Un notevole risparmio di tempo se si considera che, fino a ora, anche un semplice raffronto fra due visure a distanza di un anno, richiedeva una lettura capillare parola per parola. Pagine e pagine di un documento sono riassunte in una sola immagine. Il tutto è reso ancora più elementare grazie all’utilizzo di colori e simboli esplicativi. Con il secondo servizio Ri-build è poi possibile monitorare fino a cento imprese individuate. Questo rappresenta un valido supporto nelle indagini investigative, in quanto significa che il richiedente può essere avvertito in tempo reale – attraverso una segnalazione via e-mail – di qualsiasi cambiamento intervenuto nella compagine aziendale: per esempio, il cambio di amministratori, quote, soci, sede. «Da tempo la Camera di commercio è impegnata nella lotta alla criminalità — ha spiegato il presidente Gianfranco Bessi —. Dato che il sistema economico è uno degli anelli deboli della catena attraverso cui transitano i capitali illegali, c’è bisogno di regole e strumenti tecnologici che garantiscano la trasparenza del mercato, attraverso l’affidabilità e la tracciabilità di informazioni e transazioni».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...