Dai commercialisti mediazione gratuita

Dai commercialisti mediazione gratuita

Italia Oggi – 01 giugno 2012

Dai commercialisti mediazione gratuita in tutta Italia nel mese di giugno. Parte oggi l’iniziativa promossa dal Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili e dalla Fondazione Adr commercialisti e che coinvolgerà 35 organismi di conciliazione della categoria, presenti da Nord a Sud.

Mario Valdo

Dai commercialisti mediazione gratuita in tutta Italia nel mese di giugno. Parte oggi l’iniziativa promossa dal Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili e dalla Fondazione Adr commercialisti, annunciata a inizio maggio, e che coinvolgerà 35 organismi di conciliazione della categoria, presenti da Nord a Sud. Quindi, per le controversie in materia di condominio, incidenti stradali, successioni ereditarie, affitto di aziende, contratti assicurativi, bancari e finanziari (cioè le materie previste dal dlgs n. 28/2010 che istituisce la mediazione obbligatoria), sarà possibile andare in camera di conciliazione senza alcun costo, eccetto i 40 euro dovuti per le spese di segreteria. Nel dettaglio, le città dove cittadini e imprese potranno avvalersi del servizio sono: Arezzo, Ascoli Piceno, Asti, Barcellona Pozzo di Gotto, Bologna, Brescia, Brindisi, Caserta, Castrovillari, Catania, Chieti, Fermo, Frosinone, Larino, Latina, Livorno, Locri, Lecce, Macerata, Milano, Napoli (dal 25 al 29 giugno), Nola, Pescara, Ragusa, Roma (dal 18 al 22 giugno), Rossano, Sala Consilina, Salerno, Siracusa, Taranto, Teramo, Vallo della Lucania, Vasto, Viterbo, Voghera. «Il mese della mediazione gratuita promosso dai commercialisti», si legge nella nota, «costituirà una buona opportunità per familiarizzare con un istituto tanto utile per abbattere costi e tempi delle giustizia civile, eppure ancora poco conosciuto, nonostante i buoni risultati conseguiti in poco più di un anno di vita». «Già oggi», afferma il Consiglio nazionale, «oltre il 70% delle mediazioni seguite da commercialisti si conclude con un accordo, con una durata media delle procedure di due mesi, mentre l’incremento del ricorso all’istituto nei primi quattro mesi del 2012 è stato pari al 120% rispetto allo stesso periodo del 2011».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...