Aziende speciali, i bilanci al 31/5

Aziende speciali, i bilanci al 31/5

Italia Oggi – 07 marzo 2012

Entro il 31 maggio le aziende speciali degli enti locali sono tenute al deposito del bilancio di esercizio nel registro delle imprese così come previsto dall’articolo 25, 2 comma, legge 27/2012. Sono esonerate da questo adempimento le aziende che gestiscono servizi socio-assistenziali e educativi, culturali e farmacie.

Cinzia De Stefanis

Entro il 31 maggio le aziende speciali degli enti locali sono tenute al deposito del bilancio di esercizio nel registro delle imprese così come previsto dall’articolo 25, 2 comma, legge 27/2012. Ricordiamo che sono esonerate da questo adempimento le aziende che gestiscono servizi socio-assistenziali e educativi, culturali e farmacie. Ecco gli adempimenti operativi previsti per il corretto deposito del bilancio di esercizio. Il legale rappresentante dell’azienda speciale è tenuto entro il 31 maggio al deposito dello stesso. Il modello da presentare è il “modello B” firmato digitalmente dal legale rappresentante (o dal procuratore speciale). Alla modulistica vano allegati il bilancio di esercizio in formato XBRL. Copia semplice dei seguenti documenti: la nota integrativa al bilancio, la relazione di gestione degli amministratori, la relazione dell’organo di revisione dell’azienda e la delibera di approvazione del bilancio da parte dell’ente locale. Tutti gli allegati devono essere firmati digitalmente dal legale rappresentante (o dal procuratore speciale appositamente incaricato). Copia semplice della procura speciale (se conferita) per la presentazione e la sottoscrizione della pratica (alla procura va allegata la copia del documento di identità del conferente). Per questo adempimento è previsto il pagamento dei diritti di segreteria (euro 62,70) e dell’imposta di bollo (euro 65,00). Ricordiamo che l’azienda speciale è l’ente strumentale dell’ente locale ed è dotata di personalità giuridica, di autonomia imprenditoriale e di proprio statuto, approvato dal consiglio comunale o provinciale. Secondo la giurisprudenza (Cass. n. 641/2012) le aziende speciali hanno natura di ente pubblico economico. E pertanto sono tenute agli adempimenti pubblicitari previsti per questi ultimi (art. 12 dpr 581/1995). In base all’art. 123 Tuel, gli enti locali «iscrivono per gli effetti di cui al primo comma dell’art. 2331 del codice civile, le aziende speciali nel registro delle imprese». In questo contesto normativo, l’art. 25 comma 2 della legge n. 27/2012 ha previsto, l’assoggettamento al patto di stabilità interno delle aziende speciali degli enti locali: a tal fine, stabilisce la norma, «… si iscrivono e depositano i propri bilanci al registro delle imprese».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...