Deposito marchi più dettagliato

Deposito marchi più dettagliato

Italia Oggi – 02 giugno 2014

Dal 20 maggio 2014 sono cambiate le regole per indicare i prodotti e i servizi in relazione ai quali le imprese registrano i marchi presso la Camera di commercio. Necessario elencare i beni e servizi da proteggere.

Cinzia De Stefanis

Chiarezza e precisione per la registrazione del «primo marchio d’impresa» presso la Camera di commercio. Con elencazione analitica e dettagliata dei beni e servizi che si intendono proteggere, preceduti dal numero della classe. Tutto ciò per consentire alle autorità competenti e agli operatori economici di determinare la portata della tutela conferita dal marchio, solo sulla base dell’elenco specifico dei prodotti e dei servizi. Dal 20 maggio 2014 sono cambiate le regole per indicare i prodotti e i servizi in relazione ai quali le imprese registrano i marchi presso la Camera di commercio. Non è più ammessa la frase standard per indicare l’intenzione del depositante di proteggere tutti i prodotti o servizi della lista alfabetica di quella classe. II titolo completo della classe copre soltanto il significato letterale dei termini utilizzati. Con circolare del 16 aprile 2014 n. 67746 il MiSe, direzione generale per la lotta alla contraffazione, ha reso noto che per i marchi depositati in Italia sono applicati i criteri di armonizzazione nell’uso e nell’interpretazione dei titoli delle classi di Nizza, individuati dall’Uami (Ufficio dei marchi comunitari) in collaborazione con gli uffici nazionali europei.
Classificazione Nizza.
La classificazione di Nizza è un sistema per suddividere in «classi» i prodotti e i servizi che sono reperibili sul mercato globale. Essa è costituita da un elenco di classi, da note esplicative e da un elenco alfabetico di prodotti e servizi. Ciascuna classe è designata da una o più indicazioni generali, comunemente denominate «titolo della classe», che indicano in modo generico i settori nei quali rientrano in linea di principio i prodotti o i servizi della classe in questione. L’elenco alfabetico dei prodotti e dei servizi comprende circa 12 mila voci. L’elenco di classi della classificazione di Nizza, le direttive, le note esplicative e le osservazioni generali sulle prassi di classificazione pubblicate dall’Ompi sono la fonte principale ai fini dell’interpretazione dell’accettabilità dei termini di classificazione. Esistono 34 classi di prodotti e 11 classi di servizi. Le intestazioni delle classi sono indicazioni generali relative ai settori cui appartengono, in linea di principio, i prodotti e i servizi. Le indicazioni generali delle intestazioni delle classi della classificazione di Nizza sono le espressioni che compaiono nelle intestazioni delle classi separate da punto e virgola. Sul sito internet uibm- classificazioni Internazionali marchi (http://www.uibm.gov.it/index.php/marchi/utilita-marchi/classificazioni-internazionali-marchi) è disponibile la decima edizione della classificazione internazionale di Nizza dei prodotti/servizi contenente gli aggiornamenti in vigore dall’1 gennaio 2014.
Come si registra un marchio nazionale.
La domanda di registrazione per marchio d’impresa pub essere presentata presso l’ufficio marchi e brevetti di qualsiasi camera di commercio. In alternativa la domanda può essere spedita anche direttamente, mediante raccomandata a/r, indirizzata all’Ufficio italiano brevetti e marchi – via Molise 19, 00187 Roma. La domanda di registrazione per marchio d’impresa deve essere redatta su apposito modulo (modulo C con allegato) compilabile e scaricabile dal sito http/www.uibm. gov.it – sezione «modulistica» e depositata presso la camera di commercio competente. Alla camera di commercio va depositato un modulo C in originale più 2 copie del modulo domanda (modulo C con allegato «elenco dei prodotti e servizi») e modulo C aggiuntivo (se utilizzato). Il modulo C con allegato «elenco dei prodotti e servizi» deve essere depositato alla Cciaa insieme ai seguenti documenti: attestazione del versamento – tasse di concessione governativa: versamento all’Agenzia delle entrate – Centro operativo di Pescara da effettuarsi sul c/c n.82618000; diritti di segreteria: ricevuta del pagamento su conto corrente postale dei diritti di segreteria alla Cciaa presso cui si effettua il deposito; lettera d’incarico, atto di procura o dichiarazione di riferimento a procura generale (eventuale); documento di priorità (eventuale) e atto di delega al deposito (eventuale). Il deposito presso la camera di commercio può essere fatto personalmente dal richiedente, o per mezzo di un rappresentante, o per mezzo di un mandatario. Se la domanda è presentata dal mandatario è necessario che sia correlata dall’apposita lettera di incarico e dall’attestazione di versamento di una tassa. I diritti nascenti dalla registrazione del marchio durano dieci anni dalla data di deposito.
Deposito marchio presso Uibm.
L’Ufficio italiano brevetti e marchi, a partire dal 20 maggio 2014, non accetta più la dichiarazione del titolare tesa a ottenere la protezione dell’intera classe. A partire da tale data: – ogni deposito di marchio deve contenere un elenco analitica dei beni e servizi che si intendono proteggere, preceduti dal numero della classe; – le 11 indicazioni di prodotti o servizi considerate generiche, secondo la comunicazione comune n. 2 allegata alla circolare Mise in commento, devono essere sostituite con altre che rispondano al requisito della chiarezza e precisione. A tale scopo è consigliabile consultare gli strumenti di ricerca TM Class e MGS; – per i marchi che contraddistinguono prodotti o servizi non rinvenibili nei titoli delle classi della classificazione di Nizza, bisogna indicare nelle domande i termini forniti da TM Class e MGS; – se il termine che identifica prodotti o servizi che il marchio deve contraddistinguere, non presente nelle banche dati, per procedere alla classificazione si possono consultare prodotti/servizi assimilabili a quello prescelto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...