Mini imprese, credito prenotabile

Mini imprese, credito prenotabile

Il Sole 24 Ore – 3 aprile 2015

Firmato il decreto con le procedure operative per il Fondo di garanzia per le Pmi in relazione alle operazioni di microcredito. Il provvedimento consente di presentare la richiesta di prenotazione della garanzia, in via telematica, accedendo all’apposita sezione del sito www.fondidigaranzia.it, previa registrazione. II Fondo, che può contare su uno stanziamento di 30 milioni, è destinato a lavoratori autonomi o microimprese non in condizione di rivolgersi al sistema creditizio tradizionale per assenza di idonee garanzie.

Alessandro Sacrestano

Con la firma del ministro per lo Sviluppo economico, Federica Guidi, al decreto 18 marzo 2015 diventano completamente operative le misure previste per il Fondo di garanzia per le Pmi in relazione alle operazioni di microcredito. Il provvedimento integra e in parte modifica quanto già previsto nel decreto 24 dicembre 2014 e consente di presentare la richiesta di prenotazione della garanzia, in via telematica, accedendo all’apposita sezione del sito www.fondidigaranzia.it, previa registrazione. II Fondo, che può contare su uno stanziamento di 30 milioni, è destinato a lavoratori autonomi o microimprese rientranti nelle cosiddette fasce deboli, ovvero non in condizione di rivolgersi al sistema creditizio tradizionale per assenza di idonee garanzie. Sarà pienamente operativo con la pubblicazione in «Gazzetta Ufficiale» attesa a giorni. I soggetti beneficiari dei finanziamenti microcredito sono rappresentati da:

  • lavoratori autonomi (professionisti ordinistici e non) titolari di partita Iva da meno di cinque anni e con massimo 5 dipendenti;
  • imprese individuali titolari di partita Iva da meno di cinque anni e con massimo 5 dipendenti;
  • società di persone, società tra professionisti, srl semplificate, società cooperative titolari di partita Iva da meno di cinque anni e con massimo 10 dipendenti.

Sono escluse le imprese che al momento della richiesta presentino, anche disgiuntamente, i seguentirequisiti:

  • imprese che hanno presentato istanza di fallimento e nei tre esercizi precedenti, o dall’inizio dell’attività se di durata inferiore, abbiano un attivo patrimoniale annuo non superiore a 300mila euro oppure ricavi lordi non superiori a 200mila euro;
  • imprese con livello di indebitamento superiore a 100mila euro.

Ciascun beneficiario può ottenere un fmanziamento massimo di 25mila euro, che non dovrà essere assistito da alcuna garanzia. II prestito, infatti, sarà garantito per una percentuale pari all’80% dal Fondo Microcredito. I finanziamenti sono concessi dalle banche e intermediari finanziari appositamente abilitati all’esercizio di tale attività (operatori di microcredito iscritti nell’elenco speciale di cui all’art. del Tub). L’importo è incrementabile a 35mila qualora il contratto di finanziamento preveda l’erogazione frazionata, subordinando i versamenti successivi al verificarsi delle seguenti condizioni:

  • il pagamento puntuale di almeno le ultime sei rate pregresse;
  • lo sviluppo del progetto finanziato, attestato dal raggiungimento di risultati intermedi stabiliti dal contratto e verificati dall’operatore di microcredito.

I finanziamenti possono essere destinati, anche alternativamente all’acquisto di beni, ivi incluse le materie prime necessarie alla produzione di beni o servizi e le merci destinate alla rivendita, o di servizi strumentali all’attività svolta, compreso il pagamento dei canoni delle operazioni di leasing e il pagamento delle spese connesse alla sottoscrizione di polizze assicurative (massimo 7 anni); alla retribuzione di nuovi dipendenti o soci lavoratori (massimo 7 anni); al pagamento di corsi di formazione del l’autonomo, dell’imprenditore e dei relativi dipendenti, nonché dei soci (massimo anni ); al pagamento di corsi di formazione anche di natura universitaria o post-universitaria per l’inserimento nel mercato del lavoro delle persone fisiche beneficiarie del finanziamento (massimo 10 anni).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...