Dall’industria il 43% del valore aggiunto

Dall’industria il 43% del valore aggiunto

Il Sole 24 Ore – 18 maggio 2015

Sono solo il 17% delle società, ma “producono” il 42% del fatturato totale, il 43% del valore aggiunto, il 57% dell’Ebit e il 62% del risultato prima delle imposte. E’ l’identikit delle società di capitale del manifatturiero che emerge dal report di InfoCamere sui bilanci di oltre 800mila imprese relativi all’anno 2013 (escluse le società quotate).

Francesca Barbieri

Sono solo il 17% delle società, ma “producono” il 42% del fatturato totale, il 43% del valore aggiunto, il 57% dell’Ebit e il 62% del risultato prima delle imposte. E’ l’identikit delle società di capitale del manifatturiero che emerge dal report di InfoCamere sui bilanci di oltre 800mila imprese relativi all’anno 2013 (escluse le società quotate). Una conferma che il comparto, pur avendo perduto quasi 30mila aziende tra il 2008 e il 2014 «non solo continua a essere il motore principale per la creazione di ricchezza – spiegano da InfoCamere -, ma è anche quello con i margini di redditività più elevati». Il commercio, invece, pur essendo il comparto più ampio 142.250 società, pari al 19,4% del totale) è distanziato di circa l’11% dalla manifattura per il valore della produzione (il 31% del totale) e di ben 26 punti in termini di valore aggiunto (solo il 17%). Buone comunque le performance del commercio relative al reddito: le imprese reali hanno infatti il 18% sia dell’Ebit sia del risultato ante imposte totali. I servizi alle imprese, poi, sono il terzo comparto significativo nel sistema delle imprese di capitali italiane, rappresentando quasi il 18% del valore aggiunto. L’analisi per settori pone in evidenza la grave crisi di redditività delle imprese edili, che registrano una perdita aggregata di 3,5miliardi, pari al 70% del totale dei comparti in perdita. Le costruzioni, inoltre, sono l’unico tra tutti i settori con un risultato negativo anche per quanto riguarda l’utile ante imposte (-1,5 miliardi). In generale, nel 2013 il valore della produzione aggregato delle società di capitali esaminate da Infocamere ha superato di poco i 1.900 miliardi, il valore aggiunto ha sfiorato i 390 miliardi, l’Ebit è stato di poco superiore a 49 miliardi e l’utile ante imposte a 33 miliardi. «E’ molto significativo – concludono da InfoCamere- che l’utile netto sia pari a solo 4,1 miliardi, appena il 4,1% di quello ante imposte. Un dato che evidenzia il fortissimo peso delle imposte dell’esercizio sul sistema delle aziende, che penalizza la loro capacità di accumulare ricchezza e di investimenti».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...