Ottomila startup in Italia e solamente il 6% fallisce

Ottomila startup in Italia e solamente il 6% fallisce

Sole24ore – 7 Novembre 2017

A tutto il 30 settembre 2017, nella sezione speciale del Registro delle Imprese, risultavano iscritte 7.854 startup innovative, 460 in più rispetto al consuntivo di fine giugno. A fine ottobre si è superata quota 8mila. L’aumento della popolazione complessiva delle nuove imprese si specchia in un altro dato che attesta, almeno sulla carta, un’importante accelerazione del percorso di crescita dell’ecosistema, quello relativo al valore della produzione. L’ultima edizione del rapporto trimestrale sulle startup innovative italiane redatto dal ministero dello Sviluppo Economico e da InfoCamere in collaborazione con UnionCamere, ha fatto il consueto punto della situazione sullo stato di salute delle nuove imprese, offrendo diversi motivi per pensare in positivo.

Read more

Annunci
Imprese, cresce la voglia di digitale: 3mila in più tra gennaio e settembre

Imprese, cresce la voglia di digitale: 3mila in più tra gennaio e settembre

Viaggiano ad un passo più spedito delle altre, in media creano più occupazione e generano più ricchezza del resto delle imprese ma sono ancora poche le “digital companies” tricolore. Alla fine del terzo trimestre dell’anno, le imprese che operano nei settori digitali (dal commercio via Internet agli Internet service provider, dai produttori di software a chi elabora dati o gestisce portali web), hanno superato la soglia delle 122mila unità, pari solo al 2,3% del totale delle imprese italiane.

I dati sulla nati-mortalità delle imprese italiane nel terzo trimestre dell’anno – elaborati da Unioncamere e InfoCamere – sono disponibili all’indirizzo www.infocamere.it.

Continua a leggere

Più capitale nei bilanci delle imprese

Più capitale nei bilanci delle imprese

Sole24ore – 23 Ottobre 2017

In 500mila aziende che hanno depositato il bilancio nel 2014-2016, il risultato ante imposte aumenta del 30%, il patrimonio netto dell’8,7% e la liquidità disponibile del 24,9 per cento. Hanno avuto effetti positivi l’aiuto alla crescita economica, gli sgravi Irap, i maxi-ammortamenti e i bonus per le assunzioni. Misure, però, che rischiano ora di essere depotenziate.

 

Read more