Addio alle raccomandate arriva il domicilio digitale

Addio alle raccomandate arriva il domicilio digitale

la Stampa – 12 Dicembre 2017

Le cartoline colorate lasciate nella buca delle lettere che ci comunicano la tentata consegna di una raccomandata o di un atto giudiziario da parte di qualche ente pubblico, con conseguente divinazione su quello che significano, sono più vicine all’estinzione. Certo, le grane dei cittadini non scornpariranno allo stesso modo, ma almeno si potranno gestire online, riducendo i pellegrinaggi negli uffici e la corrispondenza cartacea. E l’intento che sta dietro all’idea del domicilio digitale, progetto a lungo vezzeggiato su cui il governo ha infine dato un’accelerata. Read more

Annunci
La fattura elettronica lancia il grande conto alla rovescia

La fattura elettronica lancia il grande conto alla rovescia

Sole24ore – 11 Dicembre 2017

Dopo tre anni e mezzo di vita e quasi 80 milioni di documenti gestiti, la fatturazione elettronica tenta il grande balzo in avanti. Secondo iI disegno di legge di Bilancio licenziato dal Senato e ora all’esame alla Camera, dal 1 gennaio 2019 la “e-fattura” coinvolgerà tutte le operazioni business to business (B2B), cioè le transazioni tra operatori commerciali.

Read more

L’Italia hi-tech: aziende troppo piccole crescono ma non innovano nè assumono

L’Italia hi-tech: aziende troppo piccole crescono ma non innovano nè assumono

Repubblica Affari&Finanza – 4 Dicembre 2017

Un settore industriale troppo frammentato, con una pletora di aziendine troppo piccole (dimensione media 4,9 addetti) ma che nonostante questo cresce, e un’azienda su 4 pensa che nel 2017 crescerà più del 5%. Un settore in cui 6 aziende su dieci hanno meno di 16 anni ma che nonostante questo è poco propenso ad innovare e con un atteggiamento conservativo fin dalla testa, dal management. In sintesi: un settore che cresce, ma che potrebbe crescere molto di più; che ha un tasso di produttività procapite superiore del 40% alla media italiana ma che perde occupazione mentre potrebbe avere un saldo attivo impressionante.

Read more